TORINO, Palazzo Madama, Museo Civico di Arte Antica, Tavola lignea San Pietro salvato dalle acque. Scheda 2.

Torino centro, Palazzo Madama, Museo Civico di Arte Antica, tel. 011-4433501 – fax 011-4429929.

Descrizione: Tavola lignea 86×78,5 cm “San Pietro salvato dalle acque”, inventario pittura n. 609.

Per la prima tavola, vedi Scheda 1.

La seconda tavola rappresenta sullo sfondo la scena di tre pescatori intenti a ritirare, sul lato destro della barca, una rete carica di pesci mentre in primo piano si narra il momento in cui San Pietro raggiunge il Cristo camminando sulle acque.

Queste due storie, molto colorite e piene di dettagli curiosi, sono state relazionate con l’intervento alla Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso, in quanto il confronto tra il San Pietro dormiente nell’Orazione dell’Orto di Ranverso con le teste dipinte sulle due tavole rivela una somiglianza molto stretta.

Tipologia immagine: Tavola, cm. 78 X 85 (inv. 609)

Periodo artistico: La realizzazione delle due tavole, che fanno sicuramente parte di un complesso di almeno altre quattro storie, è stata datata tra il 1410 e il 1415.

Cronologia: XV sec.

Note storiche:
Di provenienza incerta ma ipotizzabile dall’Abbazia di Novalesa, per la presenza nella prima tavola in basso a destra del committente dell’opera inginocchiato che indossa una tonaca nera, probabilmente identificabile in un abate di un grande monastero benedettino piemontese intitolato al nome di Pietro. Dal blasone del committente si ipotizza che si tratti di Vincenzo Aschieri, abate della Novalesa tra il 1398 e il 1452.

Bibliografia:
 – E. Castelnuovo, G. Romano, Giacomo Jaquerio e il gotico internazionale, Palazzo Madama aprile-giugno 1979, Assessorato per la Cultura, Torino, pagg. 164-165-166
– A. Griseri, Nuovi riferimenti per Giacomo Jaquerio, in “Paragone”, luglio 1959 pagg.18-35

Url: www.palazzomadamatorino.it

Email: palazzomadama@fondazionetorinomusei.it

Fruibilità:
Il Museo è visitabile da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.00 – sabato dalle 10.00 alle 20.00.

Rilevatore: Marina Fresia

Data ultima verifica sul campo: 2008-12-29T00:00:00